24 GIUGNO 2018

TERRANOVA DI POLLINO (PZ)

Thursday, 16 June 2016 17:45

BATTITI ACCELLERATI NEL CUORE DEL POLLINO: SFORZO O MERAVIGLIA?

Ha cambiato nome, location, percorso, grado di difficoltà, chilometraggio, ma la “Pollino Marathon”, in tutte le sue vesti, rimane l’appuntamento cult della MTB al centro-sud.
Ormai, dopo 16 anni dalla prima edizione, l’ultima domenica di giugno è cerchiata in rosso nei calendari dei tanti bikers per i quali questo è diventato un evento imperdibile.
L’edizione 2016, per il secondo anno successivo, vedrà la partenza nello spettacolare contesto di Terranova del Pollino, piccolo borgo incastonato in una delle aree più suggestive e selvagge del Parco Nazionale del Pollino.
Salite, discese tecniche e single track sono gli ingredienti di una competizione da un’unica parola d’ordine: meraviglia!

Partendo da 926mt di altitudine, i bikers, dopo un brevissimo tratto asfaltato in discesa, sono subito chiamati ad affrontare la prima lunga salita: 20 interminabili km, con solo qualche brevissimo tratto di respiro, che conducono a quota 1680mt. I battiti dei bikers saranno già molto accelerati: sarà lo sforzo o la meraviglia? Dinanzi ai loro occhi le pareti a strapiombo della “Falconara” e le vette del massiccio: siamo nel cuore del Parco, madre natura qui è stata davvero generosa!
Le pendenze di questi primi 20 km sono selettive e serviranno ad allungare il gruppo prima dell’ingresso nel single track. E’ il momento per tutti quei bikers in cerca di emozioni forti. Dossi, curve in pendenza, passaggi su rocce e radici testeranno nervi e riflessi dei più spericolati. Il livello tecnico di questo passaggio contribuirà a sgretolare ulteriormente il gruppo.
Dopo questo inizio gara molto concitato, gli atleti potranno finalmente prendere respiro: davanti a loro 20 km di saliscendi su sterrato ampio per un tratto molto veloce che conduce in località “Pietrasasso”.
Qui inizia un secondo single track lungo ed impegnativo: 5 km di insidie e guida al limite. Inizia ad intervenire la stanchezza e i bikers, ormai al 40imo km, non possono sbagliare. Lucidità, controllo e nervi saldi faranno arrivare sani e salvi alla fine del trial.
Siamo scesi tanto, fino a 700 mt di altitudine, e i prossimi 20 km dovranno condurre a quota 1220 mt. In una salita così dura il rischio è che le gambe diventino di legno e l’alternanza tra sterrati, pezzi di asfalto e cemento non aiutano a rilassare i muscoli.
In cima al “Monte Calvario”, vetta che sovrasta l’abitato, ci si illude di esser arrivati. E’ proprio qui che bisogna fare attenzione. Non bisogna mollare, non qui. Un ultimo tratto molto tecnico potrebbe pregiudicare un’intera prestazione.  Tecnica di guida, coraggio e resistenza sono le doti che, combinate alle ultime dosi di lucidità, non possono mancare per affrontare quest’ultima impresa.
La mente è già nel paesino di Terranova. La fatica, la sofferenza e la voglia di concludere quel tratto che sembra infinito sono l’unico pensiero che affolla la mente e offusca la vista durante queste ultime insidie.
Pochi chilometri ancora e la soddisfazione di aver chiuso una delle gare più tecniche e dure del circuito dei Parchi Naturali, il calore del pubblico, i fotografi, i giudici e gli amici in attesa, cancellano quest’ultima sofferenza e regalano un carico di energie indescrivibile.
Per chi non si fosse ancora ripreso, un pasta-party finale dal sapore di festa servirà da rigenerante.
L’obiettivo degli organizzatori della “Pollino Marathon, quest’anno gara nazionale amatori e gara valida per il campionato regionale amatori e open, è sicuramente quello di confermare il successo delle scorse edizioni e regalare un giorno di festa per il mondo della mountainbike.

Nel frattempo, per chi sta già facendo il conto alla rovescia e non vuole farsi trovare impreparato, ricordiamo che sabato 18 giugno si terrà una prova ufficiale dei percorsi con partenza alle 8.30 da Piazza Virgallita.
Siete ancora in tempo per prenotarvi al numero 3497561374 e chiedere per un pranzo in struttura convenzionata.

Elisabetta Ciminelli
[Staff Comunicazione TPN2016]

More in this category: “Stress test” sul Pollino »
Joomla SEF URLs by Artio

www.elphocomunicazione.com